Casa Smeralda Srls Costa Rei Affitta Case Ville appartamenti residence bungalow
Costa Rei Muravera Sardegna sud orientale

Telefono +39 3278766244 casasmeraldacostarey@gmail.com

Costa Rei – Escursioni via terra:
Tra i tanti percorsi escursionistici che offre la foresta, uno de i più consigliati è quello che porta da punta Ceraxia a Monte Arbu, che si svolge su una delle montagne più belle del Sarrabus, certamente la più caratteristica. La difficoltà di questo trekking è data unicamente dai terreni scoscesi si protrae l’intero percorso.
In un quadro d’estrema aridità qual è quello offerto dalle montagne Sarde, la presenza dell’acqua è uno degli elementi di maggior fascino della foresta dei Sette Fratelli. Raggiunta la zona di Baccu Malu a punta Ceraxia si prosegue a piedi fiancheggiando il riu Sa Ceraxia fino ad arco Buddui passando da 950 m a 580 m qui si prosegue ancora per qualche chilometro per poi svoltare sinistra e risalire da quota 529 a 803 metri sul livello del mare verso il Monte Arbu dove visteremo un protonuraghe e un’area caratterizzata da graniti rosa modellati dall’azione erosiva del vento.
Parco dei Sette Fratelli o Punta Ceraxia – Nuraghe di Mont’Arbu

L’escursione comprende:
1) Trasferimento in fuoristrada
2) Visita alla foresta demaniale dei Sette Fratelli
3) Assaggio di prodotti tipici sardi

Per chi ama il fuoristrada c’è la possibilità di ammirare con meraviglia la foresta dei Sette Fratelli, il Salto di Quirra e il Supramonte, attraverso un programma d’escursioni che consentono al turista di apprezzare i diversi ambienti della Sardegna all’interno dei quali esiste una notevole diversità sia faunistica che floristica. L’escursione comprende visita alla foresta demaniale di Castiadas e al nuraghe di Mont’Arbu e ad alcune insenature lungo la costa orientale della Sardegna.

Fiore all’occhiello del territorio del Sarrabus è il Parco dei Sette Fratelli, ricco di boschi naturali di lecceti e sughereti, animato da Cervi sardi, Mufloni e cinghiali. Vi si riproducono attualmente 115 specie di vertebrati, tra anfibi, rettili, uccelli e mammiferi; praticamente più della metà di tutte le specie di vertebrati riproducentesi nella Sardegna. Tra i grandi rapaci che fino a pochi decenni caratterizzavano fortemente il sistema montano è rimasta solo L’aquila Reale, che registra su questi monti, un’alta densità di nidificazione.

Costa Rei – Escursioni via mare:
Escursione Area Marina Protetta di Villasimius
(Lunedi, Mercoledi, Venerdi o a richiesta)

Partenza dalla spiaggia di Costa Rei alle ore 08.30. Navigando in direzione Sud, numerose saranno le baie da poter ammirare: Cala di Sinzias, Cala Pira, le Piscine; dopo circa 50 minuti di navigazione si arriverà nel cuore dell’A.M.P. di Capo Carbonara, esattamente all’Isola dei Cavoli, ove si avrà modo di vedere sott’acqua la statua della Madonna sommersa adagiata su un tappeto di posidonia oceanica, sulla isola, sarà possibile esplorare la particolare vegetazione endemica, nonchè arrivati a piedi nella parte più alta, l’antico e bellissimo faro costruito a ridosso della torre spagnola presente sull’Isola dei Cavoli. Ripartiti, attraversato il canale di Capo Carbonara, navigando con rotta verso il Nord, si potranno apprezzare le candide spiagge di Villasimius, Cala di Giunco, Simius e Punta Is Molentis. In alcune di queste sarà possibile sostare e fare il bagno. Rientro previsto per le ore 12.30

Escursione Isola Serpentara
(Giovedi, Martedi o su richiesta)

Partenza dalla spiaggia di Costa Rei alle ore 09.00 con navigazione diretta verso il versante Nord dei Varaglioni dell’Isola di Serpentara; prosecuzione a lento moto lungo il lato di levante dell’Isola per osservare le particolari conformazioni della scogliera granitica che emerge dalla piattaforma continentale, quasi un opera d’arte al cesello realizzata dall’azione combinata dell’acqua del mare e del vento. Di seguito, sosta alla Baia Saracena sovrastata dalla Torre spagnola di San Luigi per poter ammirare la scogliera dei gabbiani e il variopinto fondale roccioso ricco di flora e fauna marina. Ripartiti, dopo una breve navigazione, visita a Punta la Guardia, estremità sud dell’isola così chiamata perchè in epoca di pirati saraceni vi era collocata una sentinella a guardia della costa sarda a ridosso. Ripresa la navigazione, dopo circa dieci minuti, si arriverà a Cala Pira, sosta per fare un ultimo bagno e per visitare il promontorio dei Ginepri rossi sul quale sorge la Torre Spagnola. Rientro a Costa Rei previsto per le ore 12.00.

Escursione alle Piscine
(Tutti i giorni mattino e pomeriggio)

Partenza dalla spiaggia di Costa Rei alle ore 09.00 al mattino, 14.30 al pomeriggio. Navigando sotto costa in direzione Sud, si potranno ammirare la baia di Cala Sinzias, la particolare Punta Is Cappuccinus, l’indimenticabile Cala Pira con l’omonima Torre Spagnola del 600 ove si potrà; sostare e visitare il promontorio su cui sorge la torre, un paradiso di finissima sabbia bianca immerso tra i millenari alberi di rarissimo ginepro rosso. Ripresa la navigazione, ci si dirigerà alla volta delle Piscine, paradiso incontaminato raggiungibile solo via mare, qui sarà impossibile resistere alla tentazione di fare un tuffo in un’acqua meravigliosamente cristallina e turchese. Rientro previsto ore 11.30 o 17.00.

Escursione alla Baia delle Anfore
(Tutti i giorni mattino e pomeriggio)

Partenza dalla spiaggia di Costa Rei alle ore 09.00 mattino, 14.30 al pomeriggio. Navigando sotto costa con rotta in direzione Nord, si potrà ammirare l’ampia e candida baia di Costa Rei. Arrivati dopo breve a Porto Pirastu, caletta in cui si trovava l’antico approdo romano sul quale dominano un antichissimo proto-nuraghe e la torre spagnola di Monti Ferru, procedendo a lento moto, si apprezzerà la scogliera granitica a picco sul mare di Capo Ferrato e il vecchio faro omonimo. Durante la navigazione si potrà osservare con meraviglia la secca delle Cicale e subito dopo la Baia delle Anfore. Immergersi anche solo con la maschera sarà un esperienza indimenticabile, un fondale variopinto costituito da una folta prateria di posidonia farà da cornice ad una impressionante quantità di cocci di anfore romane, presumibilmente resti di un antico naufragio. Ripresa la navigazione si dirigerà alla volta delle Calette di Feraxi per tuffarsi in un acqua cristallina. Rientro previsto ore 11.30 o 17.00.

Escursione alla spiaggia di Murtas
(Martedi o su richiesta)

Partenza dalla spiaggia di Costa Rei alle ore 09.00. Navigando sotto costa facendo rotta verso Nord, accompagnati dai colori e dai profumi di una natura incontaminata, si ammireranno, lo spiaggione di Feraxi, lo stagno di Colostrai, la Torre Spagnola di Torre Salinas a guardia delle saline alla foce del Flumendosa, la Marina di Porto Corallo ed in fine la sfavillante ed incomparabile spiaggia di Murtas che dà nome alla Torre Spagnola che la sovrasta. Una distesa bianchissima di rena simile a chicchi di riso, vi accoglierà non appena poserete i piedi sulla spiaggia. Una tappa all’estremità Nord della baia vi offrirà la possibilità di apprezzare uno degli ultimi tratti di costa della Sardegna fitta di macchia mediterranea e paesaggi rupestri aspri e selvaggi, ingentiliti dal particolare colore del granito rosa. Sott’acqua, a pochi metri di profondità, i resti di un naufragio di un veliero del 700 potranno essere osservati anche con l’uso della sola maschera sub.
Rientro previsto ore 16.00-17-00.
Le escursioni vengono effettuate con maxi gommone da 12 posti motorizzato 115 Cavalli. Gli itinerari potranno subire qualche variazione a causa delle condizioni meteo marine.
Per informazioni e prenotazioni Telefono 3393129796

Be Sociable, Share!
Traduzione

Contatta Agenzia
LAST MINUTE
Last Minute - Offerte Speciali